Covid-19 e Green Pass

Pagina aggiornata il 17.01.2022 relativa alle politiche di contenimento Covid-19 e trattamento dei dati personali (GDPR)

La Fondazione Accademia Nautica dell’Adriatico, con l’obiettivo di proseguire nella maniera più sicura e corretta le attività formative nel rispetto della vigente legislazione in materia di contenimento dell’epidemia Covid-19, applica, all’interno di tutte le sue sedi, le misure derivanti dalle disposizioni di Legge in vigore. Relativamente all’applicazione della cosiddetta “certificazione vaccinale” (o Green pass), qualsiasi persona, a qualsiasi titolo, che entri nelle sedi della Fondazione Accademia Nautica dell’Adriatico, a partire da lunedì 13 settembre 2021 è tenuta ad avere il Green pass ed esibirlo a richiesta.

Per quanto riguarda il Trattamento dei dati personali in attuazione del Decreto-legge 7 gennaio 2022, n. 1, “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza Covid-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore”, la Fondazione Accademia Nautica ha provveduto a informare il personale, gli allievi, i collaboratori e i docenti che:

  1. Titolare del trattamento dei dati. È la Fondazione Accademia Nautica dell’Adriatico, Istituto Tecnico Superiore (ITS), rappresentata dal presidente Stefano Beduschi a cui lei potrà rivolgersi, anche attraverso l’indirizzo email [email protected], per esercitare i suoi diritti o semplicemente richiedere informazioni relative al trattamento dei suoi dati utilizzando i recapiti diretti dell’Istituto.
  2. Responsabile della protezione dei dati. Il titolare ha nominato, come previsto dal Regolamento UE 679/2016, il Responsabile della protezione dei dati (RPD), individuandolo nello specialista della protezione dei dati (DPS) Roberto Srelz al quale rivolgersi direttamente (dati di contatto a disposizione sempre attraverso l’indirizzo [email protected])
  3. Finalità del trattamento e base giuridica del trattamento. La base legale dei trattamenti di cui alla presente informativa sono gli obblighi di legge previsti dal Decreto-legge 07 gennaio 2022, n.1, “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza Covid-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore”, https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2022/01/07/22G00002/sg.
  4. Tipologie di dati trattati. L’istituzione scolastica, per effetto del Decreto-legge del 07 gennaio 2022 n.1, come precisato dalla circolare del Ministero Istruzione e del Ministero della Salute prot. m_pi.AOOODPPR.REGISTRO.UFFICIALE.U.0000011.08-01-2022 dell’8 Gennaio 2022 con oggetto: nuove modalità di gestione dei casi di positività all’infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico – art. 4, del decreto-legge 7 gennaio 2022, n. 1 – prime indicazioni operative, è abilitata a prendere conoscenza dello stato vaccinale degli studenti per l’applicazione dell’art. 4 del Decreto-legge 07 gennaio 2022 n.1 stesso, al fine di determinare l’applicazione della didattica in presenza o a distanza e l’auto-sorveglianza per mezzo delle mascherine FFP2. Riportiamo per chiarezza il testo integrale dell’art. 4 DL 01/2022 richiamato:

Art. 4. Gestione dei casi di positività all’infezione da SARS-CoV-2 nel sistema educativo, scolastico e formativo

1) Nella gestione dei contatti stretti con soggetti confermati positivi all’infezione da SARS-CoV-2 nel sistema educativo, scolastico e formativo, ivi compresi le scuole paritarie e quelle non paritarie nonché i centri provinciali per l’istruzione degli adulti, ferma restando l’applicazione per il personale scolastico dell’articolo 1, comma 7 – bis , del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, per gli alunni si applicano le seguenti misure:

a) nelle istituzioni del sistema integrato di educazione e di istruzione di cui all’articolo 2, comma 2, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, in presenza di un caso di positività nella stessa sezione o gruppo classe, si applica alla medesima sezione o al medesimo gruppo classe una sospensione delle relative attività per una durata di dieci giorni;
b) nelle scuole primarie di cui all’articolo 4, comma 2, del decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59: 1) in presenza di un caso di positività nella classe, si applica alla medesima classe la sorveglianza con test antigenico rapido o molecolare da svolgersi al momento di conoscenza del caso di positività e da ripetersi dopo cinque giorni;

2) in presenza di almeno due casi di positività nella classe, si applica alla medesima classe la didattica a distanza per la durata di dieci giorni;

c) nelle scuole secondarie di primo grado di cui all’articolo 4, comma 3, del decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59 nonché nelle scuole secondarie di secondo grado e nel sistema di istruzione e formazione professionale di cui all’articolo 1, comma 1, del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226:
1) con un caso di positività nella classe si applica alla medesima classe l’autosorveglianza, con l’utilizzo di mascherine di tipo FFP2 e con didattica in presenza;
2) con due casi di positività nella classe, per coloro che diano dimostrazione di avere concluso il ciclo vaccinale primario o di essere guariti da meno di centoventi giorni oppure di avere effettuato la dose di richiamo, si applica l’autosorveglianza, con l’utilizzo di mascherine di tipo FFP2 e con didattica in presenza. Per gli altri soggetti, non vaccinati o non guariti nei termini summenzionati, si applica la didattica digitale integrata per la durata di dieci giorni;
3) con almeno tre casi di positività nella classe, si applica alla medesima classe la didattica a distanza per la durata di dieci giorni.

Resta fermo, in ogni caso, il divieto di accedere o permanere nei locali scolastici con sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5°.

5. Modalità di trattamento. Il trattamento verrà effettuato da personale autorizzato e formato, con strumenti informatici, elettronici, e cartacei.

6. Fonte da cui hanno origine i dati personali. I dati personali oggetto di trattamento sono quelli ricevuti dal Sistema Sanitario Nazionale (SSN) e le attestazioni fornite direttamente al Titolare dall’Interessato per l’assolvimento delle finalità di cui al punto 3.

7. Conservazione dei dati. I dati del rilevamento verranno conservati dall’istituto scolastico esclusivamente per il fine di verifica istantanea e limitatamente al periodo di tempo necessario all’espletamento delle procedure di cui al Decreto-legge 07 gennaio 2022, n.1. La Fondazione Accademia Nautica dell’Adriatico non conserverà in alcun modo i dati dopo la verifica istantanea.

8. Obbligatorietà del conferimento dei dati. Il conferimento dei dati è obbligatorio e non è richiesto il consenso dell’interessato per il loro trattamento.

9. Personale autorizzato al trattamento. Il personale incaricato del trattamento ha ricevuto formale autorizzazione con le specifiche istruzioni da osservare.

10. Comunicazione e diffusione. I dati relativi alla regolarità della certificazione/vaccinazione/tamponi Covid-19 saranno oggetto esclusivamente delle comunicazioni previste dal Decreto-legge 07 gennaio 2022, n.1. Tali dati potranno in particolare essere comunicati agli enti ed alle autorità che necessitano di tali informazioni per le attività di propria competenza. I dati relativi alla regolarità della certificazione Covid-19 non saranno oggetto di conservazione e di diffusione.

11. Diritti dell’interessato. L’interessato ha diritto, come sancito negli art. da 15 a 21 del Regolamento UE 679/2016, all’accesso, la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento, la portabilità dei dati (diritto applicabile ai soli dati in formato elettronico) e l’opposizione al trattamento dei propri dati personali di cui all’art. 21 del Regolamento UE 679/2016.

12. Diritto di Reclamo. Gli interessati nel caso in cui ritengano che il trattamento dei dati personali a loro riferiti sia compiuto in violazione di quanto previsto dal Regolamento UE 679/2016 hanno il diritto di inviare immediata segnalazione all’indirizzo [email protected] e/o di proporre reclamo al Garante, come previsto dall’art. 77 del Regolamento UE 679/2016 stesso e/o di adire le opportune sedi giudiziarie ai sensi dell’art. 79 del Regolamento UE 679/2016.

Condividi:
[miniorange_social_login shape="square" theme="default" space="4" size="35"]